ITALIANO | ENGLISH
 
          NEWS* | BELLADANZA | VIDEO* | CAMPAGNA | AUTOCOMBUSTIONE | DISCARICA | CONTATTO | NOTE LEGALI
          DISCARICA>>> ELENCO ATTI UFFICIALI | PIANO SPI / ENEA | PIANO | MINACCIA

  MINACCIA>>>

  >CROLLO
  >AVVELENAMENTO
  >MORIA DI PESCI
  >AUMENTO DELLE TASSE
  >IMPORTAZIONE SELVAGGIA
  >IMPORTAZIONE SEGRETA
  >DANNI TURISMO
  >IMPLOSIONE DISCARICA
  >MALATTIE
 


L’aumento delle tasse

L’accordo per la rimodulazione dei rifiuti, che costringe l’Alto Tevere a portare la propria immondizia a Perugia per circa 60 Euro alla tonnellata e a riceverla indietro nella discarica di Belladanza per soli circa 20 Euro, ha fatto crescere a dismisura i costi per lo smaltimento dei rifiuti. Ora la Sogepu e l’amministrazione comunale di Città di Castello promettono che, raddoppiando il “Mostro di Belladanza”, le tasse scenderanno. Piuttosto è vero il contrario: i dati sui costi del raddoppio, che Sogepu ha stabilito di 13,4 milioni di Euro da ammortizzare in 20 anni, sono in realtà quasi il doppio (come giá dimostrato in queste pagine). I maggiori guadagni verranno dagli impianti fotovoltaici e dai pannelli solari, ma quelli, come spiegato dal Piano di Fattibilità dell’aprile 2007, serviranno per finanziare la Sogepu, non per abbassare la TARSU. Questo significa che le tasse, per i cittadini di Città di Castello, dovranno essere aumentate in concomitanza con l’inizio dei lavori per il raddoppio di Belladanza e la costruzione delle strutture meccaniche sognate da Sogepu. Come è possibile mentire ai cittadini in questo modo?